Associazione dei Ginecologi Italiani:
ospedalieri, del territorio e liberi professionisti

slider_medici.jpg
topbanner2b.jpg
topbanner3d.jpg

Notiziario

  

2017

Informazioni sulla testata

Direttore editoriale
Carlo Sbiroli

Direttore responsabile
Cesare Fassari

Redazione
Arianna Alberti

Editore
Aogoi © 2017

Responsabile per AOGOI
Carlo Maria Stigliano

Editoriale di apertura

Nasce Aogoi letter. Ogni venerdì sulla tua mail tutte le notizie utili per la tua professione

Siamo lieti di presentarvi il primo numero di Aogoi letter, la newsletter che sarà inviata a tutti i ginecologi italiani con cadenza settimanale. Con questa nuova  iniziativa l’Aogoi si propone di offrire a tutti i colleghi, soci e non, uno strumento informativo agile, capace di raccogliere e soprattutto di selezionare tra la miriade di notizie e di informazioni veicolate ogni giorno dai media quelle di maggior interesse per la nostra professione.

Oltre all’attualità e alla politica sanitaria, Aogoi letter darà ampio spazio alle news di scienza, con focus sulla ginecologia e la salute materno infantile, e cercherà di animare (e possibilmente arricchire), con commenti e interviste ai vari stakeholder, il dibattito sui principali temi della salute femminile.

Ogni venerdì sul vostro computer, Aogoi letter vi terrà aggiornati sulle numerose iniziative organizzate e patrocinate dalla nostra Associazione e sui principali eventi che ruotano intorno al Pianeta Donna, cercando di seguire con occhio attento quanto accade nel panorama della ginecologia italiana e internazionale.

Strada facendo, con il vostro aiuto, cercheremo di dare sempre maggiore visibilità alle numerose iniziative promosse dell’Aogoi, con report e approfondimenti sui nostri congressi regionali, sulle iniziative di formazione e ricerca, sugli studi e le linee guida in ambito ostetrico e ginecologico elaborate sotto l’egida della Fondazione Confalonieri Ragonese, sull’attività del nostro Ufficio Legale Nazionale e sulla rete “Tutela e Prevenzione” in ambito medico legale e assicurativo che la nostra Associazione ha messo in campo con lo “Scudo Giudiziario Aogoi”.

Uno degli obiettivi che ci siamo posti con questa newsletter è quello di stabilire un rapporto più diretto e più agile con i nostri soci e più in generale con la più ampia platea di colleghi e professionisti che si occupano della salute femminile e neonatale. Nel solco di quella cultura multidisciplinare e interprofessionale che ormai connota la professione medica.

Con Aogoi letter, nuovo nato nell’editoria dell’Aogoi, vogliamo sperimentare un nuovo modo di raccontare e di raccontarci. Speriamo di riuscirci, superando indenni le eventuali defaillance della fase di rodaggio.

L’invito che rivolgo a tutti voi è di sfruttare al meglio le potenzialità di questo formidabile canale di informazione. Per farlo, seguiteci e scriveteci. Inviateci i vostri commenti e le vostre analisi per arricchire le nostre rubriche.

 

Il Direttore Editoriale                                                     Il Direttore Responsabile
Carlo Sbiroli                                                                   Cesare Fassari

Il Responsabile per AOGOI
Carlo Maria Stigliano  

 

 

Il Biotestamento è legge. Il Senato vara il ddl già approvato dalla Camera e boccia tutti gli emendamenti. Ecco il testo e le novità per medici, pazienti e familiari

Il Biotestamento è legge. Il Senato vara il ddl già approvato dalla Camera e boccia tutti gli emendamenti. Ecco il testo e le novità per medici, pazienti e familiari

14 dicembre - L'Aula di Palazzo Madama con 180 voti a favore 71 contrari e 6 astenuti, ha dato il via libera al provvedimento. Un lungo applauso da parte dei senatori presenti in Aula ha così salutato l'approvazione del testo. Da oggi ogni persona maggiorenne, in previsione di una eventuale futura incapacità di autodeterminarsi potrà, attraverso le Dat, esprimere le proprie convinzioni e preferenze in materia di trattamenti sanitari.

Sciopero nazionale dei medici e dei dirigenti sanitari: adesioni fino all’80%

Sciopero nazionale dei medici e dei dirigenti sanitari: adesioni fino all’80%

14 dicembre - “Ci ricorderemo di voi alle prossime elezioni”. “Siamo rimasti solo noi a contrastare una condanna a morte annunciata della sanità pubblica che sta travolgendo insieme i diritti dei cittadini, che vedono sottrarsi prestazioni giorno dopo giorno o trasferirle a carico delle loro tasche, e quelli dei medici e dei dirigenti sanitari, dei quali ruolo, dignità e valori professionali sono marginalizzati in una logica di abbandono”. 

Per le Breast Unit un fallimento? L’allarme di Europa Donne: presenti solo nel 50% delle Regioni e il 92% delle donne sa a malapena di cosa si occupano

Per le Breast Unit un fallimento? L’allarme di Europa Donne: presenti solo nel 50% delle Regioni e il 92% delle donne sa a malapena di cosa si occupano

14 dicembre - Secondo l'accordo Stato-Regioni del 2014 entro il 2016 si sarebbero dovuti realizzare oltre 200 centri di senologia. Ad oggi, secondo gli ultimi dati resi noti da Europa Donna Italia solo una regione su due se ne è dotata. Inoltre, un sondaggio della SWG svela che le donne italiane di Breast Unit ne sanno ben poco.  

Cancro mammario. In chemioterapia il “riposo ovarico” preserva la fertilità

Cancro mammario. In chemioterapia il “riposo ovarico” preserva la fertilità

14 dicembre - “Sospendere” temporaneamente la funzione ovarica durante la chemioterapia per un carcinoma mammario può preservare la fertilità. Una metanalisi condotta da ricercatori belgi ha evidenziato come questa opzione sia associata a un significativa riduzione del rischio di insufficienza ovarica prematura indotta dalla chemioterapia. 

Dalla Svizzera un’app per alleviare il dolore mestruale

Dalla Svizzera un’app per alleviare il dolore mestruale

14 dicembre - Alcuni ricercatori svizzeri hanno messo a punto un’app per smartphone che consente, alle donne  alle prese con un ciclo doloroso, di auto-applicare la digitopressione per alleviare il dolore. Sulla scala di valutazione dell’intensità del dolore, l’app ha fatto registrare mediamente un punto in meno rispetto ad un’altra applicazione che non forniva indicazioni sui punti da sottoporre a digitopressione. 

La sanità secondo il Censis: “La prevenzione ha successo su fumo, sport, screening ma non sulle vaccinazioni che restano basse”. 64% italiani soddisfatto del Ssn ma per uno su tre è peggiorato

La sanità secondo il Censis: “La prevenzione ha successo su fumo, sport, screening ma non sulle vaccinazioni che restano basse”. 64% italiani soddisfatto del Ssn ma per uno su tre è peggiorato

14 dicembre - Cresce la coscienza sull’importanza di buoni stili di vita e sulla prevenzione diagnostica ma sui vaccini resta una minoranza importante che non si fida. Il Ssn promosso dagli italiani ma non al Sud. La non autosufficienza è l’emergenza più avvertita e riguarda ormai 3,4 milioni di persone che diventeranno quasi 4,7 milioni nel 2031. La sintesi del capitolo sul Welfare del 51° Rapporto annuale del Censis. 

Equità della salute. Il manifesto della Fnomceo: “Ecco cosa può e deve fare il medico per ridurre le disuguaglianze in sanità”

Equità della salute. Il manifesto della Fnomceo: “Ecco cosa può e deve fare il medico per ridurre le disuguaglianze in sanità”

14 dicembre - Prima di tutto comprendere il problema e dotarsi degli strumento giusti per affrontarlo. Poi condividere esperienze problematiche con i colleghi e approfondire le problematiche sociali del paziente e creare le necessarie sinergie con gli altri settori. Sono queste le linee guida principali del documento elaborato dalla Fnomceo e presentato oggi a Reggio Emilia per combattere le disuguaglianze in sanità. E in più consigli ad hoc per gli operatori delle cure primarie.

Troppo rumore in ospedale provoca danni al paziente e al personale. Ecco le soluzioni

Troppo rumore in ospedale provoca danni al paziente e al personale. Ecco le soluzioni

14 dicembre - Gli ospedali, un po’ in tutto il mondo, sono sempre più rumorosi, con conseguenze sulla salute del paziente, ma anche del personale (la cosiddetta ‘fatigue’ da allarme). E negli Usa, dove il rumore è al primo posto tra le lamentele di pazienti, visitatori e anche dello staff, si rimboccano le maniche per trovare soluzioni al problema, comminando sanzioni economiche agli ospedali sotto ‘standard-quiete’. 

Quale può essere il giusto risarcimento per la morte di un figlio nato con malformazioni non diagnosticate? Lo spiega la Cassazione in questa sentenza

Quale può essere il giusto risarcimento per la morte di un figlio nato con malformazioni non diagnosticate? Lo spiega la Cassazione in questa sentenza

14 dicembre - Alla base della pronuncia della Corte c'è la vicenda di una bambina nata con una malattia congenita associata a gravi malformazioni strutturali e funzionali, non diagnosticata dal medico ecografista (non dando quindi alla donna la possibilità di ricorrere ad IVG) e a seguito della quale la bimba era morta dopo appena un anno di vita. Dopo una prima sentenza a loro sfavorevole i due genitori ottenevano in appello un risarcimento complessivo di 200mila euro che ritenevano però “incongruo” e “irrisorio”. 

FESMED, in manovra siano ascoltate richieste per salvare la Sanità pubblica e la sicurezza delle cure

FESMED, in manovra siano ascoltate richieste per salvare la Sanità pubblica e la sicurezza delle cure

Sciopero Nazionale dei Dirigenti Medici

13 dicembre - “Alla vigilia dell’esame della Legge di bilancio la nostra protesta è finalizzata non a una difesa corporativa, ma alla salvaguardia del sistema sanitario nazionale e della salute dei cittadini. la politica colga i segnali arrivati oggi trovando le adeguate soluzioni nella manovra”.

Come parlare di vaccinazione anti-HPV. Partecipa anche tu al questionario!

Come parlare di vaccinazione anti-HPV. Partecipa anche tu al questionario!

4.12 Caro collega, ti invitiamo a compilare questo questionario allo scopo di migliorare Ia comunicazione con Ia donna e con Ia coppia in merito al papillomavirus genitale e alle patologie ad esso correlate, per evitare che le informazioni risultino traumatizzanti per Ia donna e possano compromettere Ia serenità della coppia. Il tuo contributo sarà prezioso. Non mancare di rispondere alle domande.
Grazie e buon lavoro!
Il gruppo di lavoro AOGOI

Congresso Interregionale Aogoi Marche, Abruzzo, Molise

Congresso Interregionale Aogoi Marche, Abruzzo, Molise

14-15 dicembre 2017
Senigallia (AN), Centro Convegni Finis Africae

Presidente Onorario: Dr.ssa Elsa Viora

Il ginecologo e il mondo degli adolescenti

Il ginecologo e il mondo degli adolescenti

15 dicembre 2017 
Milano, Auditorium Don Giacomo Alberione

CONVEGNO REGIONALE AGITE LOMBARDIA

Focus on Diagnosi Prenatale

Focus on Diagnosi Prenatale

18 dicembre 2017
Trani, Palazzo San Giorgio

Presidenti Onorari: E. Viora, A. Chiàntera, V. Trojano

Presidenti del Congresso: A. Belpiede, M. Cantatore

I Progetti ISS - Regioni per migliorare l'assistenza alla nascita in Italia

I Progetti ISS - Regioni per migliorare l'assistenza alla nascita in Italia

12 gennaio 2018
Roma, Aula Pocchiari - Istituto Superiore di Sanità

 

Responsabile scientifico
Serena Donati, CNaPPS - Istituto Superiore di Sanità

Congresso Regionale A.O.G.O.I. Toscana

Congresso Regionale A.O.G.O.I. Toscana

27 gennaio 2018
Pisa, Hotel Galilei

 

Referenti Scientifici: Maria Giovanna Salerno, Gianfranco Quintarelli

Test di screening e di diagnosi prenatale: possibilità e limiti

Test di screening e di diagnosi prenatale: possibilità e limiti

9-10 marzo 2018
Torino, Torino Incontra

4° Corso A.O.G.O.I.

3° Turin IAN DONALD Course

2° Corso Centro Dolore Pelvico II Livello ASL SA

2° Corso Centro Dolore Pelvico II Livello ASL SA

6 dicembre 2017 
Cava de’ Tirreni (SA), Holiday Inn Cava de' Tirreni

 

Presidenti: A. Chiàntera, S. Ronsini
Direttore: D. De Vita

Contratto. Sciopero nazionale di medici e dirigenti sanitari il 12 dicembre

Contratto. Sciopero nazionale di medici e dirigenti sanitari il 12 dicembre

1 dicembre – L’astensione dal lavoro per 24 ore decisa da tutti i sindacati della dirigenza medica e sanitaria. Senza segnali concreti minacciate altre giornate di protesta a gennaio.

Lombardia. Primario ginecologo lavorava anche di sabato per ridurre liste d’attesa e viene sospeso per due mesi. La protesta di Sigo, Aogoi e Agui: “L’ospedale ci ripensi, sanzione ingiustificata”

Lombardia. Primario ginecologo lavorava anche di sabato per ridurre liste d’attesa e viene sospeso per due mesi. La protesta di Sigo, Aogoi e Agui: “L’ospedale ci ripensi, sanzione ingiustificata”

1 dicembre - Si tratta di Gregorio del Boca, direttore dell'Uoc di Ostetricia e ginecologia del presidio ospedaliero di Merate in provincia di Lecco. Secondo le Società scientifiche l'utilizzo delle strutture ospedaliere sarebbe avvenuto con il "tacito assenso della direzione dell’ospedale e senza alcun intralcio alle attività di urgenza". 

Nuova conferma Istat: in Italia sempre meno nascite e diminuiscono anche quelle degli stranieri. Nel 2016 solo 473.438 bambini

Nuova conferma Istat: in Italia sempre meno nascite e diminuiscono anche quelle degli stranieri. Nel 2016 solo 473.438 bambini

1 dicembre - Oltre 12 mila in meno rispetto al 2015. E nell'arco di 8 anni (dal 2008 al 2016) le nascite sono diminuite di oltre 100 mila unità. Il calo è attribuibile principalmente alle nascite da coppie di genitori entrambi italiani. Ma dal 2012 diminuiscono, anche se lievemente (-7 mila), anche i nati con almeno un genitore straniero pari a poco più di 100 mila nel 2016 (21,2% del totale).

Contraccezione d’emergenza. Arisi (Smic): “Pillola 5 giorni dopo sia obbligatoria in tutte le farmacie”

Contraccezione d’emergenza. Arisi (Smic): “Pillola 5 giorni dopo sia obbligatoria in tutte le farmacie”

1 dicembre - La richiesta della Società Medica Italiana per la Contraccezione arriva all’indomani dell’annuncio della revisione e dell’aggiornamento della Farmacopea ufficiale da parte di una apposita Commissione istituita dal ministro Lorenzin. Il ruolo preventivo delle Ivg esercitato dai contraccettivi d’emergenza confermato anche dagli ultimi dati della Toscana diffusi in questi giorni e relativi al calo degli aborti nel 2016. 

“Usa il preservativo, con l’HIV non si scherza”. Ecco i nuovi spot del ministero della Salute

“Usa il preservativo, con l’HIV non si scherza”. Ecco i nuovi spot del ministero della Salute

1 dicembre - Da spot televisivi a iniziative social con protagonista Youtube, così il Ministero della Salute - in occasione della giornata mondiale dell'Hiv del 1 dicembre - lancia la campagna dedicata per ricordare che “con l'Hiv non si scherza”, sottolinea il Ministro Lorenzin, alla luce delle 3500 nuove diagnosi di infezione registrate nel 2016. Protagonisti dei due spot video gli attori Dario Vergassola e Giulia Michelini. 

HPV. Nuove verifiche negli Usa: vaccino efficace anche a 10 anni di distanza

HPV. Nuove verifiche negli Usa: vaccino efficace anche a 10 anni di distanza

1 dicembre – Tra gli 803 adolescenti di età compresa tra 9 e 15 anni che hanno completato il follow-up a 10 anni dalla vaccinazione, non ci sarebbero state differenze tra le medie geometriche dei titoli (GMT) degli anticorpi nel siero e la sieropositività per gli anticorpi dell’HPV erano simili dopo 96 mesi dalla somministrazione del vaccino e dopo 120.

Cancro della mammella. Occhi puntati sulla proteina tirosin-chinasi 6

Cancro della mammella. Occhi puntati sulla proteina tirosin-chinasi 6

1 dicembre - Nel tumore al seno triplo negativo, all’aumento dell’espressione di PTK6 nelle cellule ER positive corrisponde una maggiore crescita di cellule resistenti. Ma la downregulation di queste cellule le conduce all’apoptosi. È questa l’evidenza di una ricerca Usa, che ora passa alla fase clinica. 

Cuore. Gli ormoni sessuali “rimodellano” il ventricolo sinistro delle donne in post menopausa

Cuore. Gli ormoni sessuali “rimodellano” il ventricolo sinistro delle donne in post menopausa

1 dicembre - Secondo un ampio studio statunitense, i livelli di ormoni androgeni influenzano il rischio di arresto cardiaco. La causa principale è rappresentata dal fatto che  elevate concentrazioni ormonali -  sia negli uomini che nelle donne, ma specialmente in quelle in post menopausa- possono aumentare il rimodellamento negativo del ventricolo sinistro. 

Precari. Governo avvia la stabilizzazione nel Pubblico Impiego, medici e dirigenti del Ssn compresi

Precari. Governo avvia la stabilizzazione nel Pubblico Impiego, medici e dirigenti del Ssn compresi

1 dicembre - La circolare dà indicazioni alle amministrazioni pubbliche che potranno partire subito con le assunzioni, a partire da gennaio 2018, per il triennio 2018-2020 chiarendo che le norme per la stabilizzazione si applicano anche a tutto il personale del Servizio sanitario nazionale con le stesse modalità previste per tutto il resto del personale della Pubblica amministrazione, Irccs e Izs compresi.

1° Congresso Internazionale della S.I.P.Ped.

1° Congresso Internazionale della S.I.P.Ped.

30 novembre - 2 dicembre 2017
Palermo, Scuola Politecnica

 

Prendersi cura della Salute Materno-Infantile: quesiti, questioni e procedure nella pratica integrata

XI CONGRESSO REGIONALE AOGOI LOMBARDIA

XI CONGRESSO REGIONALE AOGOI LOMBARDIA

1 - 2 dicembre 2017 
Milano, Milan Mariott Hotel


Presidenti Onorari: E. Viora, A. Chiàntera
Presidente del Congresso: Claudio Crescini

Lettera della Presidente

Lettera della Presidente

Buongiorno a tutte/i, ricordo che il 25 novembre si celebra la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Come ben sappiamo, purtroppo è un tema di attualità: dai dati raccolti dalla “Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio” istituita a gennaio emerge che nel 2016 in Italia ci sono stati 149 femminicidi di cui 111 in ambito familiare. Se ne parla sui giornali, alla radio e alla televisione, in rete, sui social network, ed è importante non solo parlarne per ricordare a tutti noi che il problema esiste ma soprattutto fare qualcosa affinché la situazione possa migliorare.

Ogni anno in Italia 70mila donne al Pronto soccorso per violenze. “Troppi casi sommersi. Ruolo degli operatori essenziale per farli emergere”. Intervista ad Alessio Pitidis (Iss)

Ogni anno in Italia 70mila donne al Pronto soccorso per violenze. “Troppi casi sommersi. Ruolo degli operatori essenziale per farli emergere”. Intervista ad Alessio Pitidis (Iss)

24 novembre - Un gruppo di esperti dei maggiori centri anti-violenza ospedalieri italiani, con il supporto tecnico-scientifico dell’Istituto Superiore di Sanità, ha predisposto un protocollo di screening per casi di sospetta violenza nei Pronto Soccorso. Uno strumento che aiuterà il personale sanitario ad individuare le vittime che non denunciano volontariamente la violenza e ad attivare un team specialistico di sostegno. Ma sarà solo il primo passo, come spiega in questa intervista il coordinatore per l’Italia della sorveglianza dell’Injury Database europeo. 

Parto in casa. Chiàntera: “Urge normativa dettagliata. Il ministero chiarisca le cause degli incidenti che si sono verificati”

Parto in casa. Chiàntera: “Urge normativa dettagliata. Il ministero chiarisca le cause degli incidenti che si sono verificati”

24 novembre - Regolamentare il parto in casa ed approfondire le ragioni che nelle settimane scorse hanno causato la morte per setticemia di una signora a Cagliari. Queste le due richieste avanzate da Antonio Chiàntera, Segretario Nazionale Aogoi, l’Associazione Ostetrici Ginecologi Ospedalieri Italiani, dopo le interrogazioni parlamentari della Senatrice Laura Bianconi, e dell’onorevole Benedetto Francesco Fucci. 

Cancro alla mammella: rischio di recidive anche dopo 20 anni dalla prima diagnosi. Nuovo studio suggerisce prolungamento terapia ormonale fino a dieci anni. Ma non in tutti i casi

Cancro alla mammella: rischio di recidive anche dopo 20 anni dalla prima diagnosi. Nuovo studio suggerisce prolungamento terapia ormonale fino a dieci anni. Ma non in tutti i casi

24 novembre - Una metanalisi internazionale condotta su circa 63mila pazienti dimostra che il rischio di recidiva è del 41% nelle donne a più alto rischio (tipicamente quelle con un tumore di diametro più elevato e con multiple metastasi linfonodali alla diagnosi) nell’arco di 20 anni dalla diagnosi. In questa categoria di pazienti, andrebbe valutato il prolungamento della terapia ormonale fino a 10 anni, discutendone con la paziente rischi e benefici. L'oncologo Pierfranco Conte: "Smentita credenza diffusa che dopo cinque anni non vi sia più rischio". 

Tumore della mammella: nelle donne in sovrappeso mammografia va fatta più di frequente

Tumore della mammella: nelle donne in sovrappeso mammografia va fatta più di frequente

24 novembre – Uno studio condotto al Karolinska di Stoccolma e presentato recentemente al congresso dei radiologi americani ha evidenziato il rischio che nelle donne obese o in sovrappeso la mammografia potrebbe non riuscire a vedere un nodulo tumorale al di sotto di 2 cm di diametro.

HIV. Il report 2016: in Italia 3.451 nuovi casi e l’85,6% è per rapporti sessuali non protetti. Siamo tredicesimi in Europa. Va peggio nel Lazio, Marche e Toscana

HIV. Il report 2016: in Italia 3.451 nuovi casi e l’85,6% è per rapporti sessuali non protetti. Siamo tredicesimi in Europa. Va peggio nel Lazio, Marche e Toscana

24 novembre - Le persone che hanno scoperto di essere HIV positive nel 2016, spiega la sintesi del rapporto,  erano maschi nel 76,9% dei casi. L’età mediana era di 39 anni per i maschi e di 36 anni per le femmine. Nel 2016, la maggioranza delle nuove diagnosi di infezione da HIV era attribuibile a rapporti sessuali non protetti, che costituivano l’85,6% di tutte le segnalazioni (eterosessuali 47,6%; MSM 38,0%).

menu
menu