Associazione dei Ginecologi Italiani:
ospedalieri, del territorio e liberi professionisti

slider_medici.jpg
topbanner2b.jpg
topbanner3d.jpg
  • Aogoi
  • Tutela legale
  • L'Ufficio Legale Nazionale della Società Scientifica AOGOI. Le ragioni di una scelta improcrastinabile. Il settore penale.

L'Ufficio Legale Nazionale della Società Scientifica AOGOI. Le ragioni di una scelta improcrastinabile. Il settore penale.

Il convergere dell'incremento continuo delle richieste risarcitorie e del loro effettivo riconoscimento nelle sedi giudiziali, ha provocato la crescente difficoltà riscontrata dalle Aziende ULSS, ospedali, cliniche e singoli operatori sanitari, specie nell'area specialistica, di reperire coperture assicurative. I dati emergenti dalle varie realtà locali hanno fotografato un preoccupante fenomeno, di progressiva chiusura del mercato assicurativo, che spunta condizioni contrattuali sempre più onerose.

 

A tali negative evidenze, vanno inoltre aggiunti i numerosi casi di disdetta intimata dalle compagnie assicurative a fronte non solo di comunicazioni di citazioni o imputazioni a carico del professionista ma anche per mera apertura di indagini preliminari (fase pre-processuale destinata a non pregiudicare l'indagato perché ben può chiudersi con un'archiviazione), o addirittura di mera lettera di richiesta di risarcimento danni molto spesso del tutto infondata. Insoddisfacente è la difesa giudiziale fornita dagli avvocati delle compagnie assicuratrici, la cui posizione si appalesa spesso conflittuale, sacrificando la tutela del medico agli interessi della compagnia ovvero fornendo una gestione del “sinistro” troppo burocratica e non legale-specialistica.

L'Avvocato "scelto" dalla struttura al pari di quello dell'assicurazione palesa molto presto "l'incompatibilità" tutelando 2 soggetti (medico ed ospedale/casa di cura) con posizioni diverse e potenzialmente se non di fatto conflittuali . La difesa esperta e tempestiva approntata dal medico si risolve a tutto vantaggio per l'ente, ma la struttura spesso non si difende adeguatamente nel processo (non scegliendo avvocati esperti e consulenti specialisti) per un risparmio di costi e perché è consapevole che se perde il processo e paga i danni al paziente giudizialmente o stragiudizialmente potrà recuperare quanto esborsato agendo con l'azione di rivalsa contro il medico, poiché nei casi complessi (cioè tutti) la colpa almeno inizialmente appare sempre "grave". Del resto alcune strutture non attivano le assicurazioni per timore di disdette, aumenti di premi e franchigie, oppure sono in “autoassicurazione”, hanno spesso accantonamenti insufficienti che si “prosciugano” al primo sinistro.

 

Scarica il pdf dell'intero documento »

menu
menu